Venezia 75: Sunset – La recensione

Venezia 75: Sunset – La recensione

In concorso a Venezia, il film ungherese Sunset (Napszállta) del premio Oscar László Nemes ha ricevuto un’accoglienza tiepida. Anni Dieci, Budapest. La giovane Irisz Leiter arriva nella capitale ungherese inseguento il sogno di diventare modista nella cappelleria appartenuta ai suoi defunti genitori. Giunta al negozio, tuttavia, viene cacciata dal nuovo proprietario, Oszkár... Continua »
Venezia 75: Suspiria – La recensione

Venezia 75: Suspiria – La recensione

Presentato alla Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, Suspiria di Luca Guadagnino è il remake del celebre horror di Dario Argento del 1977. Diviso in sei atti – più l’epilogo – ambientati nella Berlino del 1977, il film racconta di una prestigiosa scuola di danza travolta da un vortice di oscurità... Continua »
Venezia 75: ROMA – La recensione

Venezia 75: ROMA – La recensione

L’ultima opera di Alfonso Cuarón, Roma, è il film Netflix vincitore del Leone d’Oro alla Mostra del Cinema di Venezia. Ambientato nel quartiere di Città del Messico che dà il titolo al film, Roma è un family drama in bianco e nero che racconta le vicende di una famiglia della... Continua »
Venezia 75: The Favourite – La recensione

Venezia 75: The Favourite – La recensione

Alla Mostra del Cinema di Venezia è stato presentato in concorso il film in costume di Yorgos Lanthimos, The Favourite. Mentre imperversa la guerra contro la Francia, la fragile e instabile Regina Anna (Olivia Colman) siede sul trono inglese ma il regno è di fatto governato da una persona a... Continua »
Venezia 75: Sulla mia pelle – La recensione

Venezia 75: Sulla mia pelle – La recensione

Presentato nella sezione Orizzonti alla Mostra del Cinema di Venezia, Sulla mia pelle è un film di denuncia, appartenente a quello che Roberto Rossellini avrebbe chiamato “cinema utile”. Il primo lungometraggio di Alessio Cremonini ripercorre gli ultimi sette giorni di vita di Stefano Cucchi, morto in carcere nel 2009 per le... Continua »
Venezia 75: First Man – La recensione

Venezia 75: First Man – La recensione

Film d’apertura della Mostra del Cinema di Venezia, First Man di Damien Chazelle è una pellicola rivolta al grande pubblico, pur avendo un’anima autoriale. First Man ripercorre le numerose missioni svolte dalla Nasa per portare l’uomo sulla Luna tra il 1961 e il 1969, concentrandosi sulla vita privata del protagonista... Continua »
Loro – La recensione

Loro – La recensione

Paolo Sorrentino è tornato a dirigere un film per il grande schermo con Loro, duologia su Silvio Berlusconi. Il titolo è già estremamente indicativo. Il pronome personale «Loro», che nell’italiano neostandard (o dell’uso medio) viene utilizzato anche in funzione di soggetto, assume un forte valore connotativo all’interno della pellicola. Infatti,... Continua »
L’Isola dei cani – La recensione

L’Isola dei cani – La recensione

Vorrei vivere in un film di Wes Anderson: inquadrature simmetriche e poi partono i Kinks. Vorrei l’amore dei film di Wes Anderson, tutto tenerezza e finali agrodolci. E i cattivi non sono cattivi davvero. E i nemici non sono nemici davvero. Ma anche i buoni non sono buoni davvero, proprio... Continua »
La Stanza delle Meraviglie – La recensione

La Stanza delle Meraviglie – La recensione

Presentato al Festival di Cannes 2017, Wonderstruck (La stanza delle meraviglie) è un film di formazione adatto a tutte le età, per la delicatezza con la quale vengono affrontati alcuni temi affatto semplici, e per il folgorante aspetto visivo. Il film di Todd Haynes racconta due storie, distanti nel tempo ma simili... Continua »
La Storia al Cinema: “Novecento” e “La Meglio Gioventù”

La Storia al Cinema: “Novecento” e “La Meglio Gioventù”

Sono poche le narrazioni cinematografiche in grado di sintetizzare lunghi periodi storici, tanto che si possono contare sulle dita di una mano. Il tentativo più ambizioso è rappresentato da Heimat di Edgar Reitz (film tedesco del 1984, diviso in 11 episodi ambientati tra il 1919 e il 1982). Il cinema italiano... Continua »